-

A CUOPPO CUPO POCO PEPE CAPE ...e... POCO PEPE CAPE A CUOPPO CUPO

martedì 25 novembre 2008

' Mamma non m'ama '

[...] Perché lo facesse non si sa, di certo lo ha fatto anche davanti a terzi e con un sadismo e una violenza patologici, disumani. Non solo: quando il bimbo urlava per il dolore lo imbavagliava come si vede fare nei film di torture e gli legava le mani legate dietro la schiena così che non potesse opporre resistenza. Oppure lo chiudeva in una stanza per ore, senza mai aprire, e impedendogli di piangere. Non solo: in alcune circostanze la donna si è addrittura spinta più in la abusando sessualmente del figlio. Sempre da legato, gli toccava le parti intime mettendo in pratica su di lui quelle prassi che sono tipiche dei comportamenti sadomaso più estremi.

Intanto Astrid vi aggiorna circa simpatiche scatolette tutte rosa!

5 commenti:

Anonimo ha detto...

A volte mi piacrebbe entrare nel cervello di chi commette atti tanto inumani per vedere cosa può spingere un essere cosidetto "umano" a compiere atrocità simili.......Ciao :-))

http://specchio.ilcannocchiale.it

bp ha detto...

ciao specchie...io preferirei invece entrare nel cervello del bambino e cancellargli ogni ricordo...

un bacio avvoi :))

gians ha detto...

ogni volta che sento questo genere di notizie, mi chiedo se si poteva intervenire prima, che la mente umana talvolta assuma deviazioni tanto malvagie non è una novità, ma che quelle apparentemente normali, non siano vigili, mi rattrista. l'indifferenza ne uccide tanti. ciao bippina, un caro saluto.

bp ha detto...

bravo gians... hai toccato un punto importante.
quasi sicuramente questa donna non è mai stata totalmente 'sana'... non si impazzisce così...all'improvviso...!

baci affettuosi :)

Tess ha detto...

io penso a tutte quelle donne che un bambino non potranno mai averlo