-

A CUOPPO CUPO POCO PEPE CAPE ...e... POCO PEPE CAPE A CUOPPO CUPO

mercoledì 26 novembre 2008

Saviano paga, Benigni non rilascia neanche lo scontrino


Si sente spesso parlare, straparlare, di quanto sia valso a Saviano, in termini di liquidità, il caso o caos Gomorra: “ha fatto il libro, ha fatto il film, s’è fatto pubblicità, s’è fatto il soldi e si lamenta!”. Indubbiamente Saviano avrà economicamente beneficiato di cotanto successo, che poi l’abbia pagato con l’esilio poco interessa l’importante è chiacchierare. E allora si chiacchieri anche di un altro ometto che, al pari di Saviano, ha approfittato di un libro per andarsene in giro per i teatri di tutta Italia, arricchendosi senza aver fatto sforzo alcuno. Il nostro Benigni è da anni che ci impartisce lezione d’amore con la lettura de La Divina Commedia, un testo altrui che ha solo ripreso e riletto ma grazie al quale darà a campare a molte generazioni. E non gli è costato impegno, e non gli è costato esilio.
Tutto aggratis.

Leggi anche:

12 commenti:

Nausicaa ha detto...

In effetti non ci avevo mai pensato a qst piccolo particolare...ebbrav!

bp ha detto...

eggrazzie...
ma mi sa che fino ad ora nessuno ci ha pensato, altrimenti non si spiegherebbe tanto accanimento contro saviano (che già c'ha i guai suoi...)

Nausicaa ha detto...

Sn ridicoli quelli che si accaniscono su Savianao per la questione soldi...xkè la camorra i soldi non li guadagna?? Certo che si e sulla nostra pelle compiendo azioni criminali...però nessuno si accanisce...

Anonimo ha detto...

L'invidia non risparmia nessuno....
http;//specchio.ilcannocchiale.it

Sogni ha detto...

Io scrissi questo in tempi non sospetti

http://sogniebisogni.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=1700211

ma fui accusato di lesa benignita'!

Anonimo ha detto...

Brutta bestia l'invidia!!!
Per fortuna che ci sono persone come Roberto Saviano e Roberto Benigni, per i quali possiamo ancora sentirci fieri di esserci Italiani.

egine ha detto...

c'è qualcosa in questo post che non mi piace,
se saviano ha guadagnato dei soldi va benissimo
ha scritto un libro bellissimo, e altrettanto benissimo
va il fatto che deve essere protetto, visto che rischia
la vita, ma non capisco cosa c'entri benigni in
tutto questo i soldi che guadagna se li stramerita,
in quanto al libro di Dante grazie a Benigni
è meno impolverato di tutti gli altri classici
che riposano dimenticati nella nosta memoria.

bp ha detto...

egine, non intendevo togliere meriti a benigni, tutto qello che dici di lui è giustissimo.
è solo che si parla tanto dei soldi che si è fatto saviano con gomorra-libro e film- sorvolando sul fatto che è un condannato a morte, e poi su benigni che allo stesso modo si è fatto gli stessi soldi, senza neanche doversi scomodare a scrivere a niente, tutti tacciono.
non è un contro senso? non si dovrebbe invidiare, se di invidia si tratta, più benigni che intanto si gode i frutti del suo lavoro, anzicché saviano che pur ricchissimo è infelice?
questo è il succo.

s&b>> lessiti e concordo pienamente sul trombone :)

anonimo, specchie>> non so se si tratta di invidia. in tal caso si dovrebbe invidiare più benigni, ricco e libero che saviano, ricco e infelice.
o no?

Tess ha detto...

Baci sotto acqua e vient!!!

egine ha detto...

l'accusa a saviano di aver fatto soldi è una piccineria
odiosa, che puzza molto di destra e comunque
n'to culo a tutti coloro che lo fanno.

bp ha detto...

tess>> uanema e ch' s' sta scatenann!!!!

egi>> 'nto culo, giusto, n'to culo vince sempre!

ilMaLe ha detto...

Benigni l'aveva già dimostrato con "La vita è bella" di essere bravo sì, ma pure BISCHERO.