-

A CUOPPO CUPO POCO PEPE CAPE ...e... POCO PEPE CAPE A CUOPPO CUPO

giovedì 7 febbraio 2008

Il giallo di Trocchia *




* così potrebbe titolarsi una nuova mai nuova puntata di “PortaPorta” ed avrebbe lo stesso risultato, lo stesso effetto annebbiante del chiacchiericcio di paese.
Ieri notte verso le 3 un’auto è andata a schiantarsi contro un muro. L’autista, una ragazza di 19 anni, è morta sul colpo. Potrebbe bastare questa breve tragistoria per rendere l’idea di una morte improvvisa ed inutile. Ma non basta. Il luogo dov’è avvenuto l’incidente si trova a metà strada tra casa mia e casa del Munaciello, è la strada che faccio tutte le volte che da casa mia vado a casa del Munaciello e viceversa, ed è la stessa strada che ieri sera il Nardi ed io abbiamo percorso per far ritorno da casa del Munaciello verso la una de la noche. Poche ore più tardi una macchina con una ragazza a bordo è andata a schiantarsi contro un muro. Assurdo. Assurdo, questo pensavo oggi pomeriggio mentre ripercorrevo quella stessa strada. È assurdo. Ma non basta. Perché il paese è piccolo e la gente mormora e una morte così assurda e improvvisa non va giù proprio a nessuno. E allora c’è già chi dice: è stata trovata sul sedile posteriore della macchina, nuda; la macchina era a tal punto accartocciata che è stato necessario l’intervento dei pompieri; la ragazza indossava una vestaglia senza neanche la biancheria intima sotto; la ragazza tornava da una festa e forse era drogata; l’hanno drogata; l’hanno ubriacata; la ragazza ha perso il controllo dell’auto perché in quel momento rispondeva ad un messaggio del fidanzato: i due si erano lasciati quella stessa sera. I tg, compreso quello regionale, tacciono… il
web da un’ulteriore versione dei fatti, un’altra età della ragazza, un’altra persona forse? Non ci è dato di sapere. Quello che si sa è che una ragazza ha perso la vita e che l’effetto “porta a porta” è devastante.

La speranza mia, poi, è che la ragazza non sia stata trovata nuda e morta a causa del solito animale, l'ennesimo, che in una notte di pieno inverno non ha trovato un buco da scoparsi. Il solito animale, l'ennesimo, che resterà anonimo e libero e che, anzi, potrebbe rislutare simpatico a qualche managgèr nel caso si riuscisse a scoprirne le generalità... questo significherebbe che l'effetto di quest'umana devastazione è "Porta a porta".

8 commenti:

gians ha detto...

io spero che come al solito "porta a porta" non realizzi il suo solito plastico della scena del delitto; quando la giustizia va' in tv, anche la magistratura viene condizionata. Povera ragazza.

imPrecario ha detto...

O.T.
sorè emigri e non dici niente al fratè!!!
buon nuovo blog

bp ha detto...

gians>> dici giusto gians... ma credo che se il chiacchiericcio andrà avanti vespa se ne accorgerà...

fratè>> fratè, ma non è che sei stato tu a non accorgerti che la tua sorè se n'era annata????
azz!

:)

imPrecario ha detto...

eppure tu sorè ce n'hai di ragione :) ma è stato un periodaccio :(((

desaparecida ha detto...

azz, ci manca solo la nuova del bruno

ablar ha detto...

bìppins ma non lo sai? hanno fatto una riforma, una legge nuova
E' VIETATO PARLARE DI PORTA A PORTA
(rischi 6 anni di pulizie in casa di continuo e con stiraggio panni annesso, senza condizionale, senza se e senza ma! salvati ... io non lo spiffero in questura dal questore a quest'ora)
:)

baciux

cuncetta ha detto...

Non ne ho proprio sentito parlare.
Nemmeno dal sindaco di Pollena con cui ho conversato ieri.
E' una faccenda molto strana.

espressione(the original) ha detto...

lo sentita di sfuggita sul tgì(mi tocca ascoltarli a forza,a me a parte lo sport e gli spettacoli non me ne frezza nulla)ti giuro che ho pensato,o meglio è stata una senzazione che avrei sentito parlare ancora di questo a breve, fatto,vengo qui e leggo ciò ,bho??
porta a porta è lammmmerda,scusa ma non mi sovviene nulla di più appropriato....
eSp.