-

A CUOPPO CUPO POCO PEPE CAPE ...e... POCO PEPE CAPE A CUOPPO CUPO

sabato 9 febbraio 2008

Il zio dello sposo

Cittadini, di Palomonti e di Contursi Termi e di...Oliveti Cetri, qui siamo tutti presente innanza tutt’a questo locale io vingrazio agli sposi e mio cognati che effettivamenti ci ha portati in questo locale che ha dato l’onore affettivamente al più ampie respivo che noi possiamo tutti testimoniare che veramente questo localo nunn’è ullllocalo come tutt gli altri raccontano meèllocale veramento severamente iggiusto che, affettivamente ci ha trattato, come verament come figlio dell’ingenito figlio...Vabbuon’? E allora cari cittadini, a noi a questo punto abbiamo ringraziare inanzitutto a tutt’il popolo che affettivamenti nciascoltato e nciascolta quali siano le più parole ampie respivo.....Vabben’? Cittatino, inanzitutto vi dico questo che noi affettivamento rentiamo prima al ll-localo che nciaosptato e quello chi cià portato...in questo punto...e allora a tutti,cari cittatini di Palomonte e di Contursi Termi e di Oliveti Cedro noi ringrazziamo prima iddio e poi agli uomini della volontà nostro che affettivamente hanne contribbuito qualo siano la più ambie respivo....di questo popolo...cari fratello, teng dirvi in coro noltro...che noi...siamo qui per fare una polemica affettivamende agli altri locali...Vabben’? Che noi siamo state trattate come fratelli di questo pundo...verament’ gggiusto edovere che non si seneritava che effettivament’ noi come facevano la polenica negli altri...degli altri fatti...Vabben’? Io so tutto, cari cittatini e ho scoltate bene la voce dei popoli comungue e in tutte le coso abbiamo costatato con le nostre veramente coscienzie dall’anima e dal popolo... Vabbuò? E allora aqquesta dobbiamo ammirare prima innanzitutt’a il localo...che a noi ci ha dato quelli chi noi c’abbiamo verament’ saziato da me il primo...me rivè...mi rento veramento conto che sio questo localo...Vabben’? E spera ca tutti voi cari cittatini e como ca...e come anco lo sposo le mie nipote la mia sorella e il mio cognato che appettivamento restaranno loro tranguill’ e ffelicità nella loro coscienza...(Voce del popolo: "nuncia fazz cchiu) Cari amici veramenti è questo che ia diche idichiaro inanzitutto al popolo che veramente è una cosa buona e giusta...edover’ di ringraziare a coloro che gi è venut’ e ngiaospitat’ in questo locale...eh...sissignore...Cari amici vingrazia al popolo e io sono IL ZIO DELLO SPOSO e vingrazia lo sposo e il popolo di Contursi Terme di Palomonte e affettivamenti di Oliveti Cetro che noi siam’affettivemente fiere di rientrar nella nostra famiglia com a tutti EGUALE EGUAGLIANZA DEL POPOLO!

9 commenti:

Tess ha detto...

Ahahahahahahahahahahhahaahahhaahahhaahahahhaahahahah.
Se non sapessi che effettivamente questi personaggi esistono, potrei pensare ad una commedia.
Mi raccomando il localo

cuncetta ha detto...

Nun cia facc'.
Io e fratomo abbiamo riso fino alle lacrime.
:D

A questo Cetto Laqualunque gli fa un baffo!
Affettivamente.

bp ha detto...

ragazze mie, me l'ha fatto vedere ieri sera un mio zio....
non ci poteve credere!!!!!

quest'uomo esiste, parla proprio così.... ma affettivamente è un sindacoooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!

gians ha detto...

pure tu tien ull bello lucall Vabben. Ma che si era bevuto questo?

bp ha detto...

nu bellu vinell... secondo me!!!!

Ugolino Stramini ha detto...

Ciao cara, scappo...

gians ha detto...

parecchi litri de vinell :)

imPrecario ha detto...

cacchio e io stavo a scrive una cosa così e questo m'ha fregato sul tempo ....meno male che sorè che l'hai postato seno me toccava pagaje i diritti d'autore

bp ha detto...

Ciao ugolo, torna!

gians>> :*

fratè>> t'ho salvato il portafogli!!!!