-

A CUOPPO CUPO POCO PEPE CAPE ...e... POCO PEPE CAPE A CUOPPO CUPO

martedì 9 dicembre 2008

Cani peccatori

Una ricerca condotta da Frederike Range- ricercatrice del dipartimento di neurobiologia e scienze cognitive dell'università di Vienna - ha dimostrato che anche i cani possono provare invidia. A provare l'esistenza di tale sentimento, che si credeva prerogativa unicamente degli umani e dei primati, sarebbe servito un esperimento condotto su diverse coppie di cani alle quali veniva chiesto di dare la zampa.
Inizialmente entrambi i cani venivano premiati con un pezzo di cibo, poi ne veniva premiato solo uno. A questo punto il cane de-premiato, non alzava più la zampa e si mostrava infastidito dalla presenza dell'amico. Reazione più che umana, direte voi. Ed è proprio questo il punto!
Come ci spiega la ricercatrice, infatti, l'atteggiamento assunto dall'animale privato del premio non è causato dalla frustrazione per la privazione di cibo quanto dalla presa di coscienza di essere trattato in maniera disuguale rispetto all'altro. Ne è dimostrazione il fatto che allontanato l'animale più 'fortunato', quello invidioso continuava a dare la zampa con o senza ricevere un premio in cambio. Ma quel che è peggio, e qui s'assoda il punto, è che tale comportamento non sarebbe dovuto ad una normale evoluzione dei cani, quanto alla loro vicinanza con l'uomo. Ecco qua! Avremmo potuto insegnar loro a ridere o a fare pipì nel vasino, invece li abbiamo contagiati con un sentimento che più bieco non si può e che, a voler esser pulciosi, ti fa rischiare l'Inferno con tutti gli annessi e connessi del caso.
Tutto ciò mi induce a pensare che il nostro peggio sia sì potente da riuscire a passare di specie in specie senza fare rumore!
L'esperimento comunque sarà ripetuto su una cucciolata di lupi, sperando che essi d'alto del loro stato brado risultino puri ed incontaminati.
Amen

9 commenti:

Nausicaa ha detto...

Oddio un lupo invidioso potrebbe anche avere reazioni peggiori dell'essere semplicemente infastidito dalla presenza del rivale...
OT: Ti segnalo parole al miele (non mie ma del compare Ulisse) per il tuo amato Guccio...

bp ha detto...

guccio??????
accorro!

Tess ha detto...

guarda bippì che se stanno ancora un po' vicino agli uomini pure la fedeltà se ne andrà a benedire

Tess ha detto...

guarda bippì che se stanno ancora un po' vicino agli uomini pure la fedeltà se ne andrà a benedire

bp ha detto...

repetita iuvant, tess...
speriamo di non riuscire anche in questo!

Anonimo ha detto...

In tempo di espansione colonizzatrice noi europei abbiamo contagiato e sterminato i nativi con i nostri virus e le nostre varie malattie ora ci dedichiamo anche agli animali, speriamo che le piante resistano....Ciao :-))

Anonimo ha detto...

il commento sopra era mio
http://specchio.ilcannocchiale.it

BastaPoco86 ha detto...

L'invidia è una delle caratteristiche peggiori dell'essere umano...Sapere che è parte anche di un animale...diventa abbastanza preoccupante :-(( Anche se in effetti la mia teoria dice anche che ci sono esseri umani con caratteristiche peggiori degli animali per cui...staremo a vedere!!

bp ha detto...

specchie>> eggià, non avevo pensato alle piante!!
Credi che batino incendi, disastri ambientali e chi ne ha più ne metta?

bastapoco>> benvenut@ e complimenti per la teoria, impeccabile...concordo pienamente e staremo a vedere!