-

A CUOPPO CUPO POCO PEPE CAPE ...e... POCO PEPE CAPE A CUOPPO CUPO

mercoledì 10 dicembre 2008

Ogni tanto pure 'na mela fracica t'acconcia 'a vocca

Facebook, myspace, blog e siti, una comiunità di virtualismi spesso sottovalutata, troppo spesso sopravvalutata. Attualmente è il primo il dilemma dei più, di chi c'è dentro, di chi lo guarda da fuori, di chi ha tentato un account e lo ha chiuso nel giro di qualche ora e di chi, tentato l'account, c'ha trovato un perchè e adesso naviga felicemente per quei lidi.
Fb, a differenza di siti e blog, è una comunità chiusa dove solo l'essere amico di ti consente di varcare la soglia delle altrimenti inaccessibili bacheche. Questo però, ho scoperto da poco, solo in apparenza. Che si voglia rendere pubblica o privata la propria bacheca -per gli antiFB la bacheca è il motore di tutto, la pagina dove si scrivono post, si inseriscono commenti, si linkano notizie o video...- è una scelata squisitamente personale dettata da ragioni altrettanto personali che a noi non interessano..dicevo, tralasciando la questione bacheca, Fb, ti permette di accostarti ugualmente a tutto quanto c'è fuori e lontano dalla tua pagina tramite l'iscrizione a gruppi. Tali gruppi nascono con l'intento di raccogliere persone accomunate da una passione, da un luogo di villeggaitura, dal cognome, o, haimè, da un particolare odio verso una particolare razza... C'è n'è per tutti i gusti insomma, dal gruppo in memoria di Piergiorgio Welby a quello per fare iscrivere il Munaciello. Attualmente io sono iscritta a 75 gruppi alla maggior parte dei quali sono arrivata solo per non recare offesa all'amico che mi ci aveva invitato; non è superbia la mia, nutrivo piuttosto una certa diffidenza sull'effettiva utilità di un gruppo -ricordiamolo, virtuale!- nato sì con intenti sublimi ma che risultava muoversi in uno spazio talmente infinito che non credevo potesse rivelarsi direttamente utile alla causa per la quale nasceva. Questo ho creduto fino a qualche ora fa, quando nella posta m'è comparso il seguente messaggio, inoltratomi dal fondatore del gruppo intitolato A Beppino e Saturna. Ed Eluana:

''Vorrei ringraziare tutti i partecipanti per le parole inviate e per i contributi segnalati. Molti amici mi informano che su internet si può riscontrare un vivo fermento di scambi di opinioni e di confronti sul caso giudiziario che riguarda la nostra famiglia. Ma le parole rivolte direttamente a noi sono state ancora più apprezzate e valgono molto di più di quanto si possa immaginare. In molti dei commenti letti ho trovato un appoggio e una comprensione così sentiti da rendere per un momento meno faticose queste giornate. Grazie a tutti coloro che hanno voluto mostrare questa loro vicinanza, e grazie a tutti quelli che spendono un minuto del proprio tempo per cercare di capire. Perchè questa è la cosa più importante."
Beppino Englaro

Fate ammenda se potete, ché da una pagina bianca si può arrivare ovunque!

14 commenti:

Ugolino Stramini ha detto...

Posso pure fare ammenda, altrimenti rischio di passare per quello che spara sulla croce rossa.
Mai mi sognerei, a proposito della carta bianca, per esempio, di ricordare casa diceva il principe della risata...
Mai...
Per un approccio meno pietistico al caso Englaro, suggerisco le stoccate di www.spinoza.it
Un abbraccio.
p.s. sul tema torno in modo più ponderato in un secondo momento.

bp ha detto...

Mai... appunto! :D

Ponderi ugolino, ponderi pure...ne ha tutto il tempo!
:)

gians ha detto...

fb per il momento non mi avrà, ma non mi precludo nessuna possibilità, se poi si trova anche il modo d'apprezzare i contenuti di alcuni gruppi allora non ci vedo nulla di diverso dai blog. un abbraccio.

cuncetta ha detto...

Predico già da tempo la mia idiosincrasia a fb.
e non credo di cambiare idea, anzi.
E' anche vero che messaggi del genere di allargano il cuore. ma su eluana ho sempre avuto il mio personale parere che non ho mai espresso in un post e che lascio intendere a chi mi conosce. d'altronde è un argomento troppo serio per essere trattato su un bloggucolo come il mio nè in gruppi di greggi belanti.
baci bippicara

Ugolino Stramini ha detto...

Ponderando meglio...
La libertà di espressione incontra pochi ed estremi limiti, e un esempio controverso sono proprio le manifestazioni di razzismo (verbali).
Quindi sia lodato FB che favorisce - ultimo tra tanti - questa libertà.
Benissimo che in tanti lo usino; leggere e scrivere frivolezze (non solo, ma in prevalenza) è comunque meglio che rincoglionirsi davanti alla tv o passare intere giornate a scaricare e masterizzare più musica e film di quanti se ne possano vedere e sentire in una vita - attività ancora tutte lecite.
Anche le tv con iniziative come telethon e simili possono fare del bene, ma non mi sembra che questo basti a modificare la sostanza di ciò che sono.
FB, come tu stessa dici e io condivido, ha una impostazione chiusa, non tanto finalizzata a tutelare la privacy (un blog anonimo in questo è imbattibile) ma a creare e mantenere privilegi, a creare infinite elite dove ogni fesso possa sentirsi "esclusivo".
Il mio non vuole essere un giudizio, anche perchè dei blogger si può dire di più e di peggio, ma una mia criticità nei suoi confronti.
FB non mi piace, ed il fatto che faccia anche cose meritevoli come questa non me lo fa piacere di più.
E qui, come nelle migliori occasioni, ricordo a me stesso che può non fregargliene un cazzo a nessuno.

rip ha detto...

Mado', che bello ogni tanto leggere un post in cui si cita Facebook e in cui non si legge nè "quanto sono fico, c'ho feisbuc" nè "quanto sono fico, non c'ho feisbuc".

Davide ha detto...

bpona,
dunque sul tema delle pagine bianche e del contenuto prezioso che possono trasportare: sorvolo, è tutto vero.
sul tema che sono lieto che un po' di solidarietà abbia in piccolissima parte mitigato il dolore dei familiari di Eluana Englaro: sorvolo, è tutto vero.
sul tema che fb è ok, è grande e piccolo, sorvolo è tutto vero.
sul tema che ci sono migliaia di website di social networking utili, disutili, conosciuti o disconosciuti da te da me da molti: sorvolo, è tutto vero.
Sorvolo anche sull'importanza di una cosa piccola come un post o un messaggio o un gruppo in FB o dentro a qualsivoglia sito di social networking, piccolo ma enorme per qualcuno.
Sorvolo sul tema che non conosciamo tutto, e che in tutto possiamo fare qualcosa e dare un contributo che è piccolo ma può arrivare enorme, a chi lo riceve: sorvolo, è tutto vero.
Sorvolo che alcuni non hanno FB o alcun profilo in mille altri siti di socialnetwork: è tutto vero.
Sorvolo che alcuni desiderano restare fuori ed essere dentro - o tentare almeno - di essere dentro altrove, che desiderano restare fuori per non sentirsi parte di una directory globale ... amici amici..o ancora per non essere in una portineria globale, per non essere così rintracciabili, ricordi le prime volte che hai posseduto un cellulare? davvero si desidera essere rintracciabili, senza alcun perché, o è meglio che la vita faccia il suo corso, geografico e naturale, e che il vento faccia il suo giro, quando davvero lo deve fare: sorvolo, è tutto vero.
Sorvolo sul fare ammenda: sorvolo, è tutto vero.

Ugolino Stramini ha detto...

Tutti in piedi per davide!
Il teorico della portineria globale.
Sotto il sole tutto come al solito?

bp ha detto...

cuncè>> se si arriva dove o achio si vuole arrivare, va bene anche bloggucolo o il gregge..

ugolo>> azz ponderi molto velocemente.
al tuo commento rispondrò con più calma e concentrazione... qui mi limito a dirti che
l'intento del post non era quello di far piacere fb a chi non piace, solo quello di evidenziare come una cosa così frivola possa rivelarsi utile di quando in quando.

davidez>> rido rido e rido e rido pure un altro po' sul resto sorvolo, è tutto vero :D

bp ha detto...

rip>> io ancora non ne ho letto, ne ho solo scritto :(
però scriverne è fico! :D

Davide ha detto...

bp, macchettiridi, impara l'occitano piuttosto..:)

UGOL, qui piovono gatti e cani, ed è il freddo di dicembre secondo solo a quello di gennaio, che è il mese più bello che apre all'estate, ed è subito sera (cit.)...

bp ha detto...

bravobravo, fai pure lo spiritoso..ha da venì lo scritto!!

Fabio ha detto...

Ciao, è la prima volta che passo da qui, blog molto interessante, complimenti!

Quella che hai citato è un'eccezione "virtuosa", purtroppo la realtà è che la maggior parte dei gruppi di Facebook "navigano" nello spazio infinito senza avere una reale utilità. Quando puoi iscriverti con un click, spesso lo fai senza reale convinzione... non credi?

bp ha detto...

verissimo, infatti ho confessato di essere iscritta a 72 gruppi ai quali , in molti cosi, sono arrivata solo per non offendere chi mi aveva invitato.
Ciò che mi incoraggia è che in altri casi ciò che si credeva un'ulteriore inutilità ha portato conforto a chi ne aveva un gran bisogno!

Grazie per la visita e complimenti anche al tuo fv's fuzzy blog :D